accessibile
Utilizzando il nostro sito web, si acconsente all'uso dei cookie anche di terze parti. Maggiori informazioni sui cookies.

Chiudi
IN PRIMO PIANO


IL GRAZIE DELLA COMUNITA' ALLE SUORE

Nell'anno in cui ha chiuso la scuola San Giuseppe IL GRAZIE DELLA COMUNITA' ALLE SUORE Sabato 22 dicembre alle ore 10, presso il palazzo Comunale, il sindaco e l'amministrazione comunale, a nome di tutta la cittadinanza e con la collaborazione dell'Unione Ex Allieve Salesiane e l'Ipab Asilo San Giuseppe, ringrazieranno le suore Figlie di Maria Ausiliatrice per essersi prese cura dei bambini di San Salvatore e dei paesi vicini da oltre 120 anni. Le attività di quello che comunemente era chiamato "asilo" sono terminate lo scorso mese di giugno e con la prossima chiusura del presidio salesiano di via Boeri, che avverrà nel corso del 2019, la scuola ha cessato di operare. Due fatti strettamente legati che hanno portato, da una parte al rilancio della scuola d'infanzia statale che oggi conta circa novanta iscritti, nuovi locali e una nuova programmazione e dall'altra ha visto spegnersi uno storico punto di riferimento per tutta la comunità, la scuola che generazioni di sansalvatoresi hanno frequentato nei primi anni della loro vita.

Per questo motivo, a pochi mesi dalla chiusura delle attività, il sindaco Enrico Beccaria, ha deciso di aprire la casa comunale per un momento di ringraziamento e condivisione del ricordo, invitando tutta la popolazione ed in particolare le suore salesiane, le insegnanti laiche, i presidenti dei consigli di amministrazione di questi anni a visitare la mostra fotografica delle vecchie foto dell'asilo e per un brindisi natalizio nella sala consigliare. La finalità è evidenziare l'amorevole dedizione delle suore nell'indirizzare la crescita dei bambini del paese e il ruolo sociale che esse, in sintonia con il Comune e consigli di amministrazione che si sono alternati in tanti anni, hanno svolto per il bene di una comunità che ne riconosce e ne riconoscerà per sempre il valore. L'ultimo evento istituzionale di "QuanteFeste" è invece previsto per la vigilia di Natale dove, alle ore 10,30, nella sala consigliare del Comune sarà assegnata da parte del sindaco e dell'amministrazione comunale la Benemerenza Civica 2018, meglio nota come "Targa della Torre".




Gestione area ecologica e servizio raccolta domiciliare
COMUNICAZIONE

AMV ha comunicato che il servizio di ritiro domiciliare ingombranti e RAEE è stato sospeso per tutto il mese di dicembre 2018.

Inoltre, il Centro di raccolta di San Salvatore Monferato resterà chiuso dal 23 dicembre al 26 dicembre e dal 30 dicembre al 1° gennaio 2019.




Un assessore da record italiano
CARMEN ACUNTO: 70 KG DI SOLLEVAMENTO

Carmen Acunto, assessore allo sport di San Salvatore Monferrato e già campionessa paralimpica di giavellotto, peso e disco, ha aggiunto un ulteriore record al suo palmarès: domenica 18 novembre, in Sicilia, ad Augusta ha ottenuto il titolo di campionessa italiana paralimpica di sollevamento pesi su panca con il primato di ben 70 kg sollevati con le sue possenti braccia. La Acunto, già abituata ai record, avendo partecipato anche alle Olimpiadi di Atene del 2004 e a numerose gare in tutto il mondo, porta la sua società Energym Cortina a vincere col miglior risultato tecnico femminile grazie anche all'aiuto del suo coach, preparatore ed rieducatore motorio Matteo Barbierato che l'ha seguita in questi mesi di allenamento motivandola in questa nuova disciplina oltre alle sue classiche specialità olimpiche. La soddisfazione di Carmen Acunto, classe 1972, leonessa mai arrendevole di fronte alle difficoltà della sua vita su sedia a rotelle, spesso è chiamata a raccontare ai ragazzi delle scuole la sua esperienza di donna sempre attiva nella vita e nella professione di atleta. Un record che si aggiunge a quelli sportivi, il più importante, un esempio vivo e concreto per chiunque.




Al via la raccolta "Amici dello sport"
UNA RACCOLTA PUNTICHE AIUTA LO SPORT E NEGOZI

Un anno fa, nasceva “Amici per la scuola”, la raccolta punti che sosteneva le scuole del paese di cui parlò anche la stampa nazionale e Radio24. Con i soldi raccolti, alcune scuole comprarono giochi in scatola e la Primaria contribuì a rinnovare l’area esterna del cortile delle scuole. Adesso è la volta delle società sportive: saranno loro a beneficiare delle risorse che il Comune mette a disposizione per chi compra nei negozi del centro storico. E’ questa la sfida che l’assessorato al commercio e allo sport del Comune hanno deciso di lanciare insieme con i commercianti, i presidenti delle associazioni sportive e i cittadini. L’organizzazione è del Comune che metterà a disposizione subito 3000 euro e se l’iniziativa avrà successo, altre risorse nel 2019.
“Siamo una comunità vivace con tanta gente attiva, ma i problemi sono sempre dietro l’angolo, così abbiamo fatto una riflessione: i paesi entrano in crisi quando i negozi abbassano le serrande e quando le associazioni chiudono. Noi abbiamo ideato un’iniziativa che rafforza la rete del commercio locale e motiva i presidenti, i volontari e gli sportivi ad acquistare nelle botteghe del centro", afferma l’assessore allo sport che è anche assessore al commercio, Carmen Acunto. Gli fa eco il sindaco Enrico Beccaria: “un anno fa abbiamo avuto riscontri positivi dalla popolazione che ha contribuito al successo di un’iniziativa analoga per le scuole. I sansalvatoresi sono sempre generosi nel raccogliere fondi per obiettivi concreti perché sentono molto il senso di appartenenza. Il nostro motto è la citazione pavesiana Un paese vuol dire non essere soli”. E così, nell’ottica della collaborazione fra Comune e associazioni sportive finalizzata al miglioramento delle dotazioni e a rafforzare i settori giovanili, l’Amministrazione Comunale ha coinvolto i commercianti sansalvatoresi, ideando “Amici dello sport” per sostenere le società di calcio, basket, polisportive, karatè, ginnastica e tennis tavolo. San Salvatore Monferrato, è abituato a fare cose nuove e così risulta che “Amici per lo Sport” sia il primo progetto in Italia con queste caratteristiche. La dinamica è semplice: ogni cliente al termine di ogni acquisto presso i negozi aderenti ottiene il bollino adesivo, “PuntoSport” che, apposto su una scheda, verrà raccolto e conteggiato. Il Comune si impegnerà a suddividere la somma stanziata a bilancio sulla base del numero dei punti raccolti dai sostenitori di ogni singola società. “Amici dello Sport” ha come obiettivo mobilitare la popolazione a concorrere per un progetto di comunità, rafforzando l’identità sociale, identificando le associazioni sportive e la rete del commercio locale come "beni pubblici".




Prossimamente: si organizza una mostra sui negozi di un tempo
CERCASI FOTO D'EPOCA DELLE BOTTEGHE

A pochi mesi dal successo della mostra fotografica “San Salvatore in scena”, dedicata alle compagnie teatrali della città della Torre, l’amministrazione comunale lancia una nuova idea a cui sono chiamati tutti i cittadini, una nuova mostra che raccolga le foto dei negozi di un tempo, gli alimentari delle frazioni, i barbieri e i vecchi caffè, i forni del pane e le filiali di banche ed enti. La mostra, in programma per la primavera del prossimo anno, sarà completata da una storia del commercio sansalvatorese, la sua evoluzione negli anni del boom economico, fino ai giorni nostri. Un altro capitolo del progetto della “banca dei ricordi” che da oltre un decennio il Comune porta avanti attraverso la creazione di un ricchissimo fondo di immagini d’epoca su San Salvatore e i suoi abitanti. Per chi avesse foto o informazioni sui negozi di un tempo: biblioteca@comune.sansalvatoremonferrato.al.it




Nuovi spazi rinnovati alla scuola d'Infanzia e Primaria
NUOVO "SPAZIO GIOCHI" E NUOVO "SPAZIO NANNA"

Lunedì 10 settembre, primo giorno di scuola, il sindaco Enrico Beccaria, l'assessore ai servizi educativi Corrado Tagliabue, il dirigente Maurizio Carandini e tanti genitori ed insegnanti, hanno inaugurato nel cortile di palazzo Cavalli, sede della scuola d'Infanzia e della Primaria la nuova area esterna "Spazio Giochi" con il nuovo tappeto in gomma colata antishock, un nuovo gioco (regalato dall'associazione "Il giardino di Aurora", in ricordo di Aurora Degiorgis) e la nuova vivace recinzione. Uno spazio, sicuro, bello e condiviso, come hanno voluto sottolineare gli amministratori; nato dalla progettazione partecipata con i genitori, dalla raccolta fondi per la quale si sono attivati loro stessi nel dicembre scorso e con i contributi del comprensivo "Valenza A" e della Fondazione BPN. Dopo la benedizione di don Gabriele Paganini, il gruppo ha lasciato i bambini divertirsi nell'area appena inaugurata e si è recato a tagliare il nastro presso il nuovo "Spazio Nanna", il dormitorio nato dall'esigenza di ospitare anche i bambini della scuola d'infanzia San Giuseppe, chiusa lo scorso giugno. L'area, fino a ieri poco utilizzata, è stata totalmente rinnovata con dotazioni nuovissime per il riposo pomeridiano dei piccoli alunni e i nuovi servizi igienici che necessitavano di un totale rinnovo e una sistemazione più consona ai piccoli utilizzatori. Anche i locali della scuola d'infanzia sono stati rimessi a nuovo, ampliando la sala per l'accoglienza mattutina dei genitori, ritinteggiando corridoio e la nuova aula per i piccoli dell'ex San Giuseppe. Sindaco e assessore hanno ricordato come da una triste chiusura, quella dell'Ipab da 150 anni ospitato presso la casa salesiana, si sia cercato di reagire, portando a compimento, con un notevole sforzo economico (oltre 17.000 euro per lo "Spazio Giochi", oltre 20.000 euro per lo "Spazio Nanna") i lavori con l'obiettivo di ottenere l'apertura di una nuova sezione di scuola d'infanzia statale presso la "U. Ollearo" per accogliere le esigenze delle famiglie sansalvatoresi e dei paesi vicini e per tenere viva la scuola sansalvatorese che ha visto, il primo giorno circa 450 alunni varcare la soglia delle scuole della città della Torre Paleologa.





RILASCIO CARTA D'IDENTITA' ELETTRONICA

Visualizza avviso




Prestiti librari, altro record per San Salvatore​
LA BIBLIOTECA NELLA TOP 10 PROVINCIALE

La biblioteca "Domenico Fava" entra nella top ten delle biblioteche più frequentate della provincia. E' con questo piccolo grande record (che deve tenere in contro il fatto che i 9 comuni che precedono San Salvatore nella classifica hanno un numero superiore di abitanti) relativo ai prestiti librari effettuati nel corso del 2017 che il sindaco Enrico Beccaria si dichiara soddisfatto: "la nostra biblioteca ha assunto un ruolo centrale nella vita culturale della comunità grazie alla presenza fissa di personale qualificato, al patrimonio librario del fondo Villa, all'aggiornamento continuo dell'offerta con novità e best seller e grazie ai numerosi eventi realizzati al suo interno".

I numeri parlano chiaro: nel 2017 i prestiti librari hanno toccato il record di 3.321 e la frequentazione della biblioteca sita nella casa dove nacque Igino Ugo Tarchetti è aumentata considerevolmente anche per effetto di venti presentazioni librarie all'anno divise in due rassegne, una all'interno del "Settembre Sansalvatorese" e una nel periodo prenatalizio. Un anno fa, in occasione dell'8 marzo, è stata rilanciata la sezione per i più giovani con l'inaugurazione della "Piccola biblioteca dei ragazzi L. M. Alcott", autrice di "Piccole donne" e vengono programmate iniziative di successo dedicate ai ragazzi come "La notte bianca dei piccoli lettori" in pigiama, col sacco a pelo, leggendo racconti fino all'alba.

 

La classifica che riguarda i 190 comuni della Provincia, secondo i dati elaborati dal CSI Piemonte, vede svettare al primo posto la Civica di Casale ​(prestiti 23.709​, abitanti 34.246); al secondo posto la Civica di Alessandria

​(prestiti 16.766, abitanti

93.839) e al terzo la Civica di Novi Ligure

​(prestiti 16.431​, abitanti

28.343). Quarto posto per la Civica di Acqui Terme

​(prestiti 10.951​, abitanti

19.695), seguita al quinto posto dalla Civica di Valenza

​(prestiti 9.529​, abitanti

19.054) e al sesto posto dalla Civica di Ovada

​(prestiti 7.819​, abitanti

11386). Casale Monferrato entra in classifica anche con la Biblioteca dei Ragazzi (prestiti 5.722​). Ottavo posto per la Biblioteca dell'Università Piemonte orientale, dip. di Scienze (prestiti 3.802), al nono la Civica di Serravalle Scrivia (prestiti 3.632​, abitanti 6.062) e al decimo, appunto, la Civica di S. Salvatore Monferrato

​(prestiti 3.321​, abitanti 4.247). Un risultato che fa onore a colui al quale la bibliteca è intitolata, il concittadino Domenico Fava (1873 - 1956), uno dei più affermati esperti di biblioteconomia della storia d'Italia, che insegnò la materia come docente universitario e fu direttore delle prestigiose biblioteche nazionali, fra cui Firenze e Bologna e collaborò a lungo con quelle di Modena, Torino e Milano: ancora oggi sui testi scritti da Domenico Fava tutt'oggi studiano gli aspiranti bibliotecari di tutto il mondo.




Con l'approvazione del bilancio, via ai lavori
8 OBIETTIVI PER IL 2018

Il 2018 è l’anno della piena attuazione delle linee programmatiche dell’amministrazione Beccaria. Il primo anno e mezzo è servito per definire le priorità e procedere con gli interventi al nido, alla sicurezza degli edifici e i primi asfalti. Ora, approvato il bilancio di previsione, ci si concentra sulle opere pubbliche e gli interventi che il primo cittadino aveva indicato all’inizio del mandato, quelli del suo programma di governo.

​ I primi risultati sono già evidenti nel trimestre appena concluso: nuova rete di videocamere attiva, nuova gestione della casetta dell’acqua (con migliorie all’impianto di erogazione) e il nuovo asfalto al lungo marciapiede di via Panza. A ciò si aggiungono gli interventi al Palazzetto dello Sport (nuove tribune e nuove uscite di sicurezza) e la progettazione al lotto 2, quello conclusivo del marciapiede di via Panza, in uscita dal centro abitato. Aprile vedrà inoltre il completamento dell’area gioco nel cortile di palazzo Cavalli, sede delle scuole d’Infanzia e Primaria e la progettazione di altre opere, fra cui il nuovo intonaco al muro di via Sottotorre, la piattaforma per l’area feste del Parco Pineta e altri lavori all'interno delle scuole per un importo di oltre centomila euro. Il programma degli interventi è stato riassunto in uno slogan “8 obiettivi per il 2018” e nel relativo manifesto programmatico diffuso in queste settimane sui social, sul sito del Comune e sui muri di San Salvatore Monferrato. Fra i traguardi che l'amministrazione si è prefissata, sono presenti anche nuovi servizi scolastici, in particolare l'impegno ad attivare, dopo sondaggio presso le famiglie del post scuola per i ragazzi delle scuole medie e l'impegno a non aumentare la Tassa Rifiuti e i costi dei servizi a domanda individuale (a parte il ritocco dello 0,8 di indice Istat). Nel bilancio preventivo l'amministrazione ha previsto il reinserimento di una quota contributi per le famiglie che decidono di bonificare il tetto di amianto di case, autorimesse, piccole costruzioni e sono previsti altri cinquantamila euro di investimenti per le asfaltature. E' previsto inoltre un progetto di riqualificazione dei locali del seminterrato del palazzo municipale: i marmi dell'antico negozio di macelleria saranno valorizzati per ospitare il nuovo ufficio turistico e di accoglienza per i turisti appassionati di giri in bicicletta.




Nuove videocamere di sorveglianza
PIU' CONTROLLO E SICUREZZA IN COMUNE

Nuove videocamere di sorveglianza e nuovo sistema di rilevazione per una visibilità più chiara e una maggiore nitidezza delle immagini rilevate. E' questa la principale novità annunciata dall'Amministrazione Comunale che in questi giorni ha reso noto l'installazione di cinque nuovi sistemi per il monitoraggio del territorio. "Era uno degli obiettivi di questo mandato ed oggi mi fa piacere presentare alla cittadinanza un piano che nei prossimi mesi verrà esteso toccando diversi angoli del centro storico: nei pressi della piazza principale e non solo" afferma il sindaco Enrico Beccaria.
L'occhio elettronico da oggi monitora tutti gli angoli di Piazza Carmagnola, ha una completa visuale del Belvedere Giovanni Paolo II e scruta attentamente alcune aree dove sono presenti i cassonetti dell'indifferenziato, per "pizzicare" le persone che non conferiscono correttamente la spazzatura e abbandonano i rifiuti fuori dai cassonetti. Alcune di queste aree di conferimento rifiuti sono considerate "critiche" e l'Amministrazione Comunale ha così scelto di controllarle in modo minuzioso: via Pozzi, nei pressi della casa di riposo Santa Croce, via San Vincenzo, all'imbocco con strada Molinara e poi lo slargo davanti al centro sportivo "Tennis" e piazza Moro, dove è presente la "Casetta dell'Acqua".

"Questo è solo l'inizio - continua il primo cittadino - nei prossimi mesi installeremo anche speciali videocamere per monitorare i varchi d'ingresso da e per San Salvatore Monferrato. Tutto questo fa parte di un piano che è iniziato nel 2016 con l'installazione dei dissuasori di velocità elettronici che monitorano gli automobilisti che sfrecciano sui rettilinei, per garantire sicurezza agli abitanti delle case prospicienti ed è proseguito l'anno scorso con nuove installazioni in via Frascarolo, verso Lu". La trasmissione dei dati delle nuove videocamere avviene con un nuovo sistema che utilizza la pratica ed efficiente linea telefonica, garantendo facilità di visione in qualunque luogo si trovi il personale della Polizia Locale sansalvatorese.