accessibile
Utilizzando il nostro sito web, si acconsente all'uso dei cookie anche di terze parti. Maggiori informazioni sui cookies.

Chiudi
IN PRIMO PIANO

In occasione dei 70 anni della Repubblica Italiana
SETTIMANA DELLA REPUBBLICA

Iniziano giovedi 26 gli appuntamenti della settimana della Repubblica, il calendario eventi che ogni anno il Comune, in collaborazione con enti, scuole e associazioni organizza nei giorni intorno al 2 giugno. Una settimana dedicata ai temi sociali, a ravvivare il senso civico per sentirsi di più cittadini. Si comincia giovedì 26, alle ore 21, con la proiezione nella nuova sala incontri di Palazzo Carmagnola del docu-film "L'ora del tempo sognato", di Max Biglia che racconta sui fatti di Casale che tra il 1942 e il 43 coinvolsero Gioconda Carmi e Giuseppina Gusmano: il salvataggio di una decina di bambini ebrei dell'orfanotrofio di Torino, sfollati a Casale. Gli appuntamenti proseguiranno in teatro, con l'interessante iniziaiva della scuola Primaria "La Valenza della scienza", maratona lunga un giorno che coinvolge gli alunni delle III, IV e V della scuola Ollearo alla scoperta dei progressi della scienza. Oltre all'iniziativa organizzata dall'Associazione Commercianti in via Prevignano, prevista per lunedì 30, all'ora di cena, mercoledi 1, in teatro, si terrà il Concerto della Repubblica: colonne sonore dei grandi film italiani, le opere più famose e ovviamente, l'Inno d'Italia; un regalo in occasione della 70ma festa della Repubblica Italiana, ad ingresso libero, con il Corpo Musicale di Occimiano - Banda La Filarmonica.


 




San Salvatore per il lavoro
AVVISO PER L’ APERTURA DI CANTIERE PER L’IMPIEGO DI 5 DISOCCUPATI

Scarica il bando e la domanda

Le domande devono essere presentate, entro il termine perentorio delle ore 12.30 del giorno 30/05/2016, esclusivamente mediante consegna a mano, all’Ufficio personale presso l’Ufficio Ragioneria del Comune in orario di apertura al pubblico (lunedì - martedì - giovedì - sabato: dalle ore 9.30 alle 13.00; mercoledì e venerdì dalle ore 8.30 alle ore 12.30; martedì anche dalle 14.30 alle 18.00).




Si è svolta il 14 e il 15 la festa del IV centenario
PRIMAFESTA: CHE SUCCESSO!

prima festaDomenica 15 maggio "PrimaFesta", la patronale della città della torre è stata un successo grande. Migliaia di visitatori, si parla di oltre seimila, hanno popolato la piazza e le vie limitrofe, fra banchetti, madonnari, figuranti in costume e naturalmente giostre, mostre e banchetti. La ricorrenza del quarto centenario del miracolo della Madonna del Pozzo ha portato presso il santuario circa mille persone solo nel pomeriggio di domenica. Prima per la rievocazione storica della compagnia Tercio De Saboya di Tornavento, poi per la S. Messa solenne, celebrata da don Graziano Cavalli, giunto per l'occasione dall'Argentina, per festeggiare con i confratelli, don Carlo Grattarola in primis, rettore del Santuario e don Sandro Luparia, parroco della parrocchia, i suoi cinquant'anni di sacerdozio. La giornata di domenica, calda e soleggiata, ha coronato settimane di preparativi con la Proloco Vivacittà in prima fila e tanti volontari delle varie associazioni. In occasione di PrimaFesta, uno degli eventi di maggior richiamo del secondo week-end di Riso&Rose, sono stati riaperti di giardini di Villa Genova con il roseto e la torretta di Palazzo Carmagnola, ristrutturato negli interni, per l'occasione.
 




Palazzo Carmagnola: più bella la casa delle associazioni
RIAPERTA LA SALA INCONTRI E LA TORRETTA

Uno degli eventi più attesi della festa patronale 2016 è stata la riapertura della sala incontri di Palazzo Carmagnola dopo mesi di lavori e messa in sicurezza. La sala, che può ospitare oltre quaranta persone, è dotata di impianto video donato dall'associazione CAI, nuove sedie, alcune di esse donate dalla Proloco Vivacittà e arredi acquistati grazie alla vendita delle vecchie lavagne di scuola e delle poltrone del teatro, ormai in disuso. Grazie al contributo della Fondazione per il Territorio della Banca Popolare di Novara, l'amministrazione comunale è riuscita nell'intento di riaprire uno spazio pubblico che sarà certamente utilizzato dalle associazioni che hanno sede proprio nel bellissimo palazzo che si affaccia sull'omonima piazza centrale della cittadina. Oltre alla ristrutturazione del locale, sono stati compiuti sostanziosi interventi agli interni (impianto elettrico, tinteggiatura, rinnovo arredi) e la possibilità di accedere alla torretta in cima al palazzo, dove centinaia di sansalvatoresi hanno potuto accedere lungo la giornata di domenica scattando selfie che sono stati raccolti in un'apposita gallery della pagina facebook del sito del Comune. Nell'immagine come si presentava il pavimento prima dell'intervento di rinforzo eseguito rimuovendo le cementine e dopo, la sala a lavori ultimati.
 




Nuovo comma nella "Carta" del Comune
UN VALORE CHE OGGI E' NELLO STATUTO COMUNALE

Con l'ultimo consiglio comunale della legislatura che va a concludersi il prossimo 5 giugno, il sindaco Corrado Tagliabue ha presentato la proposta ai consiglieri comunali di un'integrazione da inserire nello Statuto Comunale. Il concetto di fraternità o fratellanza è stato quindi votato all'unanimità e inserito fra i principi fondativi della carta comunale, un valore inteso come ispiratore dell’agire politico-amministrativo.
Il Consiglio comunale ha quindi approvato (assenti solo Rosanna Castellano e Claudio Amisano che ha lasciato il consiglio comunale prima della discussione di questo punto all'ordine del giorno) l’inserimento di un concetto che specifica il riconoscimento e la consapevolezza che la diversità è una ricchezza che persegue il bene comune, sia nell’operare dell’istituzione nella sua complessità, sia in ogni singola persona. "Di solito, un amministratore al termine del proprio mandato - ha affermato il primo cittadino - pensa all'eredità che lascia; noi abbiamo voluto donare non solo cose materiali come piazze, parcheggi, asilo nido, ma valori e uno di questi è il rispetto della diversità altrui, un arricchimento che vogliamo presente nella nostra carta comune, un valore da vivere".
 




Opere pubbliche nelle vie centrali e a Palazzo Carmagnola
CANTIERI IN CENTRO: INIZIO IN VIA PREVIGNANO

Arriva la primavera e arrivano le opere più importanti che il Comune ha in programma per l'anno in corso. In questi giorni si è concluso con l'installazione delle nuove transenne il marciapiede in via Panza, si sta completando la nuova fontana al Parco Pineta, sono iniziati i lavori alla sala incontri di Palazzo Carmagnola, la tinteggiatura di tutti i locali interni e si è aperto il cantiere in via Prevignano che, per la prima volta, così come avvenne in piazza Carmagnola, abbandona l'asfalto per la pavimentazione in porfido, migliorando esteticamente - e non solo - il centro storico. Il cantiere di questa via, che dalla piazza principale porta alla chiesa di S. Martino, è il primo dei tre che il Comune ha in programma per i prossimi mesi, grazie ad un sostanzioso contributo ottenuto dalla Regione. I 250.000 euro regionali del "PQU" sono stati ottenuti a seguito dell'aggiudicazione del progetto messo a punto dal Comune di San Salvatore Monferrato e finalizzato alla riqualificazione delle vie commerciali e prevede interventi anche in via Tarchetti, una parte di via Cavalli, piazza Caduti e alcune parti di piazza Carmagnola. Gli interventi prevedono camminamenti sicuri per i pedoni, elementi di arredo urbano per definire in sicurezza le percorrenze e la possibilità per i commercianti di accedere ad altri interessanti contributi economici per arredo esterno, tende solari, vetrine, colorazione facciate e insegne d'esercizio.
I lavori in via Prevignano, condizioni meteo permettendo, dovrebbero durare 30 giorni, in tempo per la festa del paese "PrimaFesta" di metà maggio che coincide con le celebrazioni del IV centenario del miracolo
 




La buona scuola: agevolazioni sulla dichiarazione dei redditi
DA OGGI DETRAIBILE IL COSTO DELLA MENSA

La buona scuola: agevolazioni sulla dichiarazione dei redditi
Da quest'anno la spesa della mensa scolastica è detraibile dai costi di istruzione, all'interno della dichiarazione dei redditi, se i figli sono a carico.
E' una delle novità della Finanziaria 2016 per agevolare le famiglie con figli frequentanti la mensa del servizio scolastico primario e secondario.
La detraibilità è nel decreto "La Buona Scuola", non fa distinzioni fra scuola pubblica e privata e prevede spese scaricabili fino a 400 euro per alunno, per un totale che in percentuale non può essere superiore al 19% del costo.
Per ottenere la detrazione è necessario aver conservato il bollettino di pagamento dell'iscrizione al servizio di mensa effettuato fra giugno e settembre 2015, quando ogni famiglia interessata al servizio ha iscritto i propri figli. Nessun problema se lo avete perso: presso gli uffici di ragioneria del Comune provvederanno a compilare una dichiarazione sostitutiva del bollettino che dichiara che avete sostenuto la spesa d'iscrizione e poi consegnate tutto al vostro commercialista o al caf in sede di dichiarazione dei redditi.
Un po' più complicato è scaricare le spese dei singoli buoni, che come sapete non vengono consegnati attraverso ricevuta e dunque non possono essere documentati. Per questo motivo, l'Amministrazione Comunale ha istituito un servizio apposito presso la ragioneria del Comune, dove, previa consegna di tutte le matrici da gennaio a dicembre 2015, potrete ottenere una dichiarazione di acquisto dei buoni, affinchè la si alleghi alla dichiarazione dei redditi.
Affrettatevi, il rilascio delle dichiarazioni potrebbe richiedere qualche giorno di attesa
 




San Salvatore all'Università di Asti al seminario sulle buone pratiche
UN ALTRO PREMIO PER IL PROGETTO "ALBUM"

Un altro premio al progetto sociale “San Salvatore in Album” è stato ritirato mercoledi 30 marzo dal sindaco Corrado Tagliabue e dal vicesindaco Laura Merlo ad Asti, presso il Polo Universitario dell’Università del Piemonte Orientale per iniziativa dell’Associazione “Persona e Comunità” che organizza seminari dove vengono illustrati i migliori progetti della pubblica amministrazione.
Dopo una lezione sulle buone pratiche del Comune di San Salvatore Monferrato che, insieme ad altre esperienze di amministrazioni piemontesi, ha parlato soprattutto della valorizzazione dell’identità sociale, messa in atto con il progetto “San Salvatore in Album”, la ben nota raccolta di figurine con i volti della comunità e le mostre fotografiche sul ‘900 realizzate nel corso del decennio e culminate con la mostra riassuntiva del novembre scorso a Palazzo Monferrato. Un premio per l’iniziativa delle figurine con i volti dei sansalvatoresi, che si aggiunge al clamore suscitato sui media nazionali e internazionali, ai premi ottenuti in quest’ultimo anno (Premio Comuni Virtuosi, Premio Smart Communities “Città Intelligenti” Smau), i seminari e le presentazioni all'ultimo Congresso Nazionale Anci e alla "Scuola di AltRa Amministrazione" che avevano come oggetto il racconto di questa straordinaria esperienza di valorizzazione del senso di appartenenza alla comunità.
Siamo molto felici di aver ottenuto questo riconoscimento per un premio che si chiama “Persone e Società” - afferma il sindaco Corrado Tagliabue – è infatti la valorizzazione del cittadino all’interno della propria comunità l’obiettivo che abbiamo voluto raggiungere con questa iniziativa che tanto è piaciuta ai nostri cittadini e incuriosisce tanto sindaci e amministratori locali. Un premio al grande lavoro di gruppo realizzato in quest’ultimo anno che dedichiamo a chi ha creduto fin da subito a questo progetto e naturalmente a tutti i sansalvatoresi”. 
 




Successo per la versione Facebook del nostro sito
SAN SALVATORE IN RETE: OLTRE MILLE "MI PIACE"

Da qualche settimana sono saliti a oltre mille i sansalvatoresi che si tengono informati consultando la pagina Facebook di San Salvatore in rete. E' questo un importante traguardo che consente al Comune di poter comunicare notizie di servizio anche in tempo reale con un canale diffusissimo in Italia e nel mondo, mantenendo attivo il dialogo con la cittadinanza. La pagina sul più noto social network mondiale di "San Salvatore in Rete" è stata istituita poco meno di cinque anni fa, ottenendo fin da subito un grande seguito.
Le altre pagine Facebook del Comune sono "Asilo Nido Parco Pineta", "Settembre Sansalvatorese", "Parole e Musica in Monferrato". Il Comune ha anche un canale video su You Tube "San Salvatore in Video".




Discarica a Mirabello: San Salvatore ribadisce la propria posizione
CASCINA SAN LORENZO: UN "NO" CHE VIENE DA LONTANO

Non è una novità la presa di posizione dell'Amministrazione Comunale di San Salvatore che nei giorni scorsi, alla luce della rinnovata e preoccupata mobilitazione popolare sui rischi di apertura di una discarica sul territorio di Mirabello, al confine con la frazione sansalvatorese di Fosseto, ha ribadito il proprio "no" a qualsiasi intervento che snaturi l'area che già nel 2006 la stessa Amministrazione ha faticosamente ottenuto di inserire fra Aree Protette del Po, come successivamente concesso dalla Regione Piemonte. In queste aree sono concessi unicamente interventi che perseguano finalità come la tutela degli ecosistemi agro-forestali, la promozione del recupero naturalistico e la mitigazione degli impatti ambientali, l'attuazione del riequilibro urbanistico - territoriale per il recupero dei valori naturali dell’area e lo sviluppo di potenzialità turistiche e sportive, con possibilità di realizzare aree attrezzate pubbliche o piste ciclabili ad anello con i Comun vicini. "Si tratta di un indirizzo delineato da tempo, concordato con i Comuni vicini e che ci vide fra i principali promotori. L'obiettivo era proprio preservarla allontanando definitivamente i rischi di discariche e impianti di lavorazione o stoccaggio di rifiuti nocivi per la salute e l'ambiente - afferma il sindaco Corrado Tagliabue. E' un'area agricola verde, non compromessa e infatti, anche per questo rientra tra i Beni Paesaggistici ed è sottoposta a vincolo".




​Presentato il programma del IV centenario
MADONNA DEL POZZO 400: GLI EVENTI

Il 14 marzo scorso è stato presentato ​il programma dei festeggiamenti del IV centenario del miracolo della "Madonna del Pozzo" con una partecipata conferenza stampa presentata da Luca Monti con il coordinamento di Roberto Barberis, coordinatore del Comitato promotore fondato dalla Parrocchia, dall'ente Santuario e dal Comune, con le associazioni locali.
L'evento miracoloso risale al maggio del 1616, quando il soldato spagnolo Martino De Nava è violentemente buttato in un pozzo e alle sue fervide preghiere appare la Vergine Maria che gli tende la mano e, miracolosamente, lo salva. Nell'arco dei 400 anni la comunità sansalvatorese mantenuto vivo l'affetto per questo luogo, immerso nella campagna collinare ed oggi, con eventi che prenderanno via dal prossimo mese di aprile, intende festeggiare degnamente la ricorrenza. Sul sito madonnadelpozzo400.it e sulla pagina facebook istituiti per l'occasione è possibile consultare nel dettaglio il lungo programma: sei mesi di appuntamenti religiosi, culturali, artistici e folkloristici. Soddisfazione è stata espressa dal parroco don Sandro Luparia, dal rettore del santuario don Carlo Grattarola e dal sindaco Corrado Tagliabue per aver organizzato con impegno i vari momenti d'incontro e partecipazione.
Fra gli appuntamenti: la camminata frai santuari di San Salvatore e Crea organizzata dal Cai (25 aprile), l’apertura della Porta Giubilare (7 maggio); i festeggiamenti del giorno dell’apparizione (15 maggio) con la patronale “Primafesta”, sante messe solenni, il raduno dei madonnari e l’infiorata. Nei giorni scorsi sono stati ospitati a San Salvatore i rappresentanti dei gruppo "Tercio de Saboya" di Tornavento che organizzerà la rievocazione storica secentesca, prevista proprio in occasione di "PrimaFesta". Fra gli eventi di maggior coinvolgimento popolare si segnala l'iniziativa del 17 maggio intitolata “Porta un fiore alla Madonna”, una suggestiva chiamata pubblica a portare un fiore nel luogo del miracolo; un gesto semplice e sincero, che per secoli, soprattutto le donne e i bambini, hanno ripetuto con fede e devozione per la Vergine Maria, dimostratasi così generosa nel salvare dal buio del pozzo un uomo solo e disperato.
Nella foto il sindaco Corrado Tagliabue, il coordinatore delle iniziative del IV centenario Roberto Barberis, il presidente della Proloco Giovanni Fusco e i delegati del gruppo "Tercio de Saboya" di Tornavento in visita a San Salvatore Monferrato.
Info e notizie su: www.madonnadelpozzo400.it
Pagina Facebook: Santuario Madonna del pozzo

 




Un servizio utile alla comunità per la sicurezza degli alunni
I NONNI AMICI DEI RAGAZZI

“Un nonno per amico” è il nome del progetto che l’Amministrazione comunale nel 2009 ha avviato con un gruppo di pensionati attivi, nonni, ma non tutti, pronti a dare un contributo per la comunità, attraverso la presenza all’incrocio della Provinciale con le vie che portano all’ingresso delle scuole sansalvatoresi.

 

Un progetto che oggi è ancora attivo e consolidato, oltre ad essere molto utile: in totale i volontari hanno offerto oltre 4000 ore di presenza sulla strada, 550 per ogni anno scolastico, dal 2009 ad oggi.

I nonni vigile sono ormai parte integrante della comunità, presenti nell’album delle figurine uscito un anno fa, oggi sono anche nell’album nuovo, quello sull’educazione stradale, presentato qualche settimana fa alla stampa e adottato come libro di testo dagli agenti della polizia municipale nei corsi organizzati nelle scuole sansalvatoresi.

L’attività del “nonno vigile” o “nonno civic”, in tutte le città dove è in funzione, rappresenta un importante punto di riferimento per l’utenza scolastica. Oltre a fornire un importante servizio per la tutela dei pedoni (servizio che, visto l’alto volume di traffico che si registra nell’orario d’ingresso e uscita delle scuole su alcune strade, spesso diventa indispensabile) si pone altresì come prezioso interlocutore del personale di Polizia Municipale. 

In questi giorni il Comune ha deciso di riaprire le iscrizioni per nuovi volontari; basta avere tempo libero, dare l’adesione e seguire un breve corso di preparazione. L’invito è rivolto a tutti i pensionati, uomini e donne. Ovviamente non vi è retribuzione, ma la riconoscenza di tutta la comunità; il Comune inoltre offre buoni spesa da spendere nei negozi del paese.

(Nella foto: la presentazione dell'album sulla sicurezza stradale avvenuta in Provincia alla presenza, fra gli altri, degli agenti della polizia municipale e dei "nonni vigile" e il gruppo attualmente in servizio)

 




La fase sperimentale inizierà nel 2016, dopo le feste
SACCHI CON IL CHIP: CONTINUA LA DISTRIBUZIONE

Dopo l’appuntamento di giovedì scorso, alla presenza dei funzionari del Consorzio Rifiuti, della ditta di raccolta AMV e dell’amministrazione Comunale, continua la distribuzione dei sacchi speciali che dal 7 gennaio saranno utilizzati dai cittadini per conferire il cosiddetto indifferenziato, la spazzatura “generica” che non trova collocazione nei cassonetti di carta, plastica, vetro e rifiuti speciali. Da gennaio infatti, San Salvatore sarà il primo Comune del territorio a passare alla raccolta “puntuale” come anticipato ad aprile, in una serata informativa, nell’ambito delle “Settimane Verdi”. In sostanza, per i cittadini cambierà ben poco: la raccolta avverrà sempre negli stessi giorni e solo per la tipologia del generico verrà richiesto l’utilizzo di un sacco apposito, il sacco col chip. Ogni famiglia infatti avrà i propri sacchi e il chip servirà a "leggere" gli svuotamenti. Al termine della fase di sperimentazione, le famiglie che produrranno meno rifiuti e quindi meno sacchi, pagheranno meno delle altre. L’equazione è semplice: per produrre meno rifiuti indifferenziati (e fare meno sacchi) occorre effettuare una corretta raccolta differenziata di tutte le tipologie di rifiuto riciclabile o speciale. Nei giorni scorsi il Comune ha annunciato di aver distribuito oltre mille kit di sacchi chippati e contemporaneamente di aver assegnato a ciascuna famiglia il codice identificativo.




Sabato 5 gran galà per la presentazione del ricettario
ESCE IL LIBRO "LE RICETTE DELL'AMICIZIA"

Dopo due mesi di intenso lavoro, in occasione dell'incontro dele due comunità gemellate Agerola e San Salvatore, esce "Il ricettario dell'Amicizia" che raccoglie circa cento ricette provenienti dal Monferrato e dalla costiera amalfitana. Il libro sarà presentato ufficialmente sabato sera 5 dicembre alle 21 in teatro, a San Salvatore, nell'ambito di una manifestazione musicale con il gruppo folk campano Scat Gat Noel. La serata vedrà presenti, in qualità di ospiti d'onore, tutti i cittadini di San Salvatore che hanno proposto una ricetta di casa perchè venisse pubblicata sul libro, ricette di famiglia "strappate" dai quaderni di cucina, quelli con gli appunti a mano delle mamme e delle nonne.

La particolarità di questo libro non è solo l'essere diviso in due e sfogliabile nei due versi (ci sono due copertine dedicate ai rispettivi comuni), ma è l'aver inserito, per ogni piatto, la foto di chi la propone, il ruolo nelle rispettive comunità e un brevissimo racconto relativo alla ricetta proposta ("questo piatto lo cucinava la mia nonna..."). Nel libro ci sono le ricette di tanti cittadini, dei sindaci dei due comuni, dei parroci e dei presidenti delle associazioni; la ricetta delle famose pesche ripiene della Pro loco, quella del Vin Brulè che prepara il Cai a Natale e tantissimi segreti di cucina dei ristoratori di San Salvatore e Agerola, piatti finalmente valorizzati e scambiati in un ideale tavolata che unisce il Piemonte e la Campania. Il libro sarà in vendita da sabato a 5 euro e rappresenta un originalissimo regalo per festeggiare i primi 5 anni dalla firma del gemellaggio sancito fra la comunità del primo cittadino di Agerola, Luca Mascolo e di San Salvatore Monferrato, Corrado Tagliabue.




Alla Biennale Piemonte e Letteratura
GUSTAVO ZAGREBELSKY PREMIATO A SAN SALVATORE

La giuria del Premio "Città di San Salvatore Monferrato - Carlo Palmisano" venerdì scorso ha consegnato il premio per la saggistica a Gustavo Zagrebelsky, eminente giurista ed ex presidente della Corte Costituzionale, ricordando il gran numero di pubblicazioni e lavori scientifici sugli aspetti formali e sostanziali del diritto, della giustizia, dei loro riflessi nella letteratura, ma anche la sua strenua difesa dei valori della cultura, i soli in grado di salvare il nostro futuro.
Sono temi che ha spiegato con ampiezza anche nel suo intervento al convegno della Biennale su "Guerra e pace nel Novecento e oltre", chiamando a testimone voci esemplari che auspicavano clausole “per la pace perpetua”, per poi compiere una articolata analisi dell’articolo 11 della Costituzione italiana: “L’Italia ripudia la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e come mezzo si risoluzione delle controversie internazionali”. La Biennale Piemonte e Letteratura ha visto fra i relatori anche gli inviati di guerra Bernardo Valli e Domenico Quirico, il giornalista del La Stampa che è stato ostaggio per 152 giorni in Siria.
Nella foto, da sinistra: il sindaco Corrado Tagliabue, Milvia Pozzo Palmisano e Gustavo Zagrebelsky nel corso della premiazione di venerdi 25 settembre.
 




San Savatore Monferrato su Radio2
BARBAROSSA CHIAMA IL SINDACO IN DIRETTA

Scambio di cortesie fra il sindaco Corrado Tagliabue e Luca Barbarossa. Di recente ospite nella città della Torre, al festival "Parole e Musica in Monferrato", il cantautore, tornato a Roma, lunedì mattina, nell'ora di massimo ascolto della sua trasmissione su Radio2, ha chiamato in diretta il primo cittadino per ringraziarlo dell'ospitalità. Barbarossa, mattatore della seguitissima trasmissione quotidiana "Radio2 Social Club" si è congratulato con il sindaco per il riconoscimento ottenuto dal Comune nell'ambito del "Premio Comuni Virtuosi", ottenuto per il progetto "album di figurine", evidenziando l'aspetto sociale dell'iniziativa.
"È stata una sorpresa risentirlo al telefono - ha affermato il sindaco - mi ha detto: fra mezz'ora ti chiamo in diretta, così racconti al pubblico la storia delle figurine. È stato generoso da parte sua permettermi di parlare del nostro paese e dell'album che lo ha reso famoso. Quando era qui da noi mi aveva posto molte domande su questa nostra iniziativa ed era entusiasta del progetto e delle sue finalità aggreganti".
PODCAST: http://www.radio.rai.it/podcast/A45941120.mp3
 




Successo per l'iniziativa alla Galleria Meravigli "Expo in Città"
SAN SALVATORE IN VETRINA A MILANO

Soddisfazione da parte del sindaco Corrado Tagliabue e del presidente dell'associazione commercianti Pierangelo Rota per i risultati di immagine e i numerosi contatti avviati nell'ambito dell'iniziativa promossa dal Collegio dei Geometri casalese e dal Comune di Casale a Milano, presso Galleria Meravigli. La centralissima location,inserita nel circuito degli eventi "Expo in Citta", ha creato numerose occasioni preziose per mettere in vetrina le specialità del Monferrato e San Salvatore, intervenendo lunedi scorso, ha colto l'opportunità per presentare la propria offerta turistica (distribuendo la nuova edizione dell'apprezzatissima guida) e soprattutto per raccontare la nascita dei prodotti a "Denominazione Comunale" (De. Co.). Particolarmente apprezzato è stato il pane "Grissia Monferrina" del panificio sansalvatorese Fratelli Giroldi e i prodotti a base di nocciola, come la deliziosa "insalata autunnale con nocciole caramellate" offerte dallo chef del Ristorante Olimpia, Andrea Faggion, presente a servire e intrattenere il pubblico nell'elegante cornice della centralissima Galleria Meravigli e gli altri prodotti a base di nocciola come il tortino dell'Osteria "La Panza Piena", il miele con le nocciole dell'azienda agricola Raiteri e i prelibati "baci di San Salvatore" della pasticceria Pozzi.
Vai alla gallery sulla pagina facebook di San Salvatore in Rete
 




La crisi della Casa di Riposo S. Croce
UN COMMISSARIO STRAORDINARIO ALL’IPAB

Foto S. CroceIl sindaco Corrado Tagliabue ha annunciato in un recente consiglio comunale il nome del commissario straordinario che, secondo la delibera di giunta regionale, è stato assegnato all'Ipab S. Croce, la casa di riposo di San Salvatore in profonda crisi, dopo l’atto di pignoramento esecutivo della ditta F.lli Pancot che ha messo fine al piano di rilancio della casa, fino a poco tempo fa prospettato.
Si tratta di Sandro Tortarolo, ragioniere, commercialista, già assessore al bilancio di Alessandria, nella giunta Scagni, ritenuta figura ideale grazie esperienza accumulata in anni di gestione e per essersi già misurato in casi simili a quello dell’ipab sansalvatorese. L'incarico è fino al 31 dicembre 2012. Tortarolo avrà il compito di gestire su mandato della Regione, che lo ha nominato, la casa di riposo, valutando se proseguire l'attività o chiuderla definitivamente. Al momento, il S. Croce opera regolarmente con i suoi ospiti (circa 40) e i 18 dipendenti. Il concessionario che attualmente ha in gestione l'Ipab in via provvisoria, prima dell'assegnazione definitiva di 38 anni, sta gestendo la casa. Il commissario dovrà quindi valutare se proseguire con questo soggetto, vincitore di regolare bando pubblicato a fine 2011 per la gestione, firmando per i prossimi 38 anni, o continuare ancora per qualche mese, prima della chiusura.
 

 L’informazione continua nella pagina sulla vicenda S. Croce.

Chiarimenti su notizie infondate di chiusura della casa di Riposo "Santa Croce". Visualizza la lettera del commissario