accessibile
Utilizzando il nostro sito web, si acconsente all'uso dei cookie anche di terze parti. Maggiori informazioni sui cookies.

Chiudi

Home > Infolavori

SEZIONE DI APPROFONDIMENTO SUI LAVORI IN COMUNE

Testata infolavori

Uno degli aspetti caratterizzanti l'operato del Comune negli ultimi anni è la realizzazione di importanti opere pubbbliche. Questa pagina aggiorna con notizie e approfondisce con foto e ricostruzioni le opere in cantiere o quelle ultimate.
 

Asfaltature 2017: iniziano i lavori
CHIUSA LA PESA PUBBLICA AL S.CROCE

Fervono i lavori per la chiusura definitiva della vecchia pesa pubblica, da anni in disuso, presso la Casa di Riposo Santa Croce. La pesa era al centro della strada che, seppure secondaria rispetto alla strada provinciale via Panza, era frequentata da molte auto e causava notevole disturbo per il continuo movimento della pedana. Ora, con la rimozione delle strutture, la strada verrà asfaltata e riqualificata. I lavori sono parte del piano di manutenzione e asfaltature voluto dall'Amministrazione Comunale che in questi giorni arriverà a compimento con il rinnovo del manto in via don Guarona, dall'incrocio con via Degiovanni, fino all'imbocco con strada Pietra Marazzi, in via Sgarattone, dall'incrocio con via Panza fino a via Sottoripe e presso la frazione di Fosseto, dalla cabina Enel fino al piazzale antistante la chiesa di Sant'Anna.

 






Sabato 14 maggio ore 17,30 inaugurazione
PORTE APERTE A PALAZZO CARMAGNOLA

Una sala grande, per incontrarsi, al servizio dei cittadini e soprattutto delle associazioni che hanno sede proprio nel Palazzo che fu donato al Comune negli anni '90 dalla famiglia Carmagnola e che oggi rinasce dopo un lungo e laborioso iter di ristrutturazione e messa a norma. Con la riapertura della Sala Incontri, la più ampia fra le sale dell'edificio, dotata di nuovi arredi, un sistema video per proiezioni, nuove poltrone per il pubblico, una funzionale pedana per il relatore e la risistemazione di pavimenti e muri, l'edificio è stato tirato a lucido, sistemando scale, impianto elettrico e ritinteggiando tutti i locali comuni. "Il Palazzo ora diventa a tutti gli effetti la casa della comunità sansalvatorese", afferma orgoglioso il sindaco Corrado Tagliabue che per anni ha cercato fonti di finanziamento esterne per riqualificare questo straordinario immobile che ha alle spalle quattrocento anni di storia. Sabato alla cerimonia di inaugurazione sono stati invitati tutti i cittadini per festeggiare questo faticoso e complicato recupero conservativo ed in particolare le due associazioni che volontariamente hanno deciso di dare una mano all'acquisto delle dotazioni: il CAI e la Proloco. Una parte dei proventi sono stati offerti dalla Fondazione per il territorio della BPN e oltre tremila euro ottenuti grazie alla vendita delle vecchie poltrone del teatro comunale e delle lavagne in ardesia della scuola. Al termine dell'inaugurazione sarà possibile recarsi sulla torretta del palazzo per ammirare il panorama da un'angolazione inedita e straordinaria.
 

 


 

 

Opere pubbliche nelle vie centrali e a Palazzo Carmagnola
CANTIERI IN CENTRO: INIZIO IN VIA PREVIGNANO

Arriva la primavera e arrivano le opere più importanti che il Comune ha in programma per l'anno in corso. In questi giorni si è concluso con l'installazione delle nuove transenne il marciapiede in via Panza, si sta completando la nuova fontana al Parco Pineta, sono iniziati i lavori alla sala incontri di Palazzo Carmagnola, la tinteggiatura di tutti i locali interni e si è aperto il cantiere in via Prevignano che, per la prima volta, così come avvenne in piazza Carmagnola, abbandona l'asfalto per la pavimentazione in porfido, migliorando esteticamente - e non solo - il centro storico. Il cantiere di questa via, che dalla piazza principale porta alla chiesa di S. Martino, è il primo dei tre che il Comune ha in programma per i prossimi mesi, grazie ad un sostanzioso contributo ottenuto dalla Regione. I 250.000 euro regionali del "PQU" sono stati ottenuti a seguito dell'aggiudicazione del progetto messo a punto dal Comune di San Salvatore Monferrato e finalizzato alla riqualificazione delle vie commerciali e prevede interventi anche in via Tarchetti, una parte di via Cavalli, piazza Caduti e alcune parti di piazza Carmagnola. Gli interventi prevedono camminamenti sicuri per i pedoni, elementi di arredo urbano per definire in sicurezza le percorrenze e la possibilità per i commercianti di accedere ad altri interessanti contributi economici per arredo esterno, tende solari, vetrine, colorazione facciate e insegne d'esercizio.
I lavori in via Prevignano, condizioni meteo permettendo, dovrebbero durare 30 giorni, in tempo per la festa del paese "PrimaFesta" di metà maggio che coincide con le celebrazioni del IV centenario del miracolo
 

 

 

 

 

 

 

In arrivo fondi per il centro storico
VIE E PIAZZE SI RIFANNO IL LOOK


Colpo di fine legislatura per l’amministrazione Comunale che chiude un decennio di opere pubbliche incassando il “si” da parte della Regione per i lavori di restyling di alcune vie del centro storico. L’annuncio è di pochi giorni fa: San Salvatore è uno dei 14 comuni del Piemonte (precisamente il secondo della graduatoria regionale, l’unico, insieme a Casale Monferrato, della Provincia di Alessandria) che otterrà contributi e finanziamenti per la riqualificazione delle aree commerciali del centro: via Tarchetti, via Prevignano, parte di via Cavalli e piazza Caduti. Un grande risultato ancor più meritorio perché pochi anni fa San Salvatore Monferrato aveva già ottenuto l’accreditamento allo stesso bando e ciò permise il rifacimento totale della piazza centrale. Il progetto di restyling, realizzato nel 2015, discusso e condiviso con la cittadinanza e con l’associazione dei commercianti circa un anno fa, è stato premiato perché in ritenuto efficace nel riqualificare il centro storico e migliorare le vie del commercio, dove sono presenti i negozi di vicinato, che rendono vitale il tessuto commerciale della cittadina. Grande soddisfazione da parte del sindaco Corrado Tagliabue che sottolinea il lavoro compiuto dagli uffici comunali che di concerto con lo studio Carpani Masoni Tasso di Alessandria, ha permesso di ottenere questo importante risultato. Il Comune, fedele alla pratica della “Progettazione Partecipata” aveva incontrato l’associazione dei commercianti con il presidente Pierangelo Rota e i cittadini, aggiornando tutti attraverso la newsletter comunale distribuita a tutte le famiglie. Per i commercianti si aprirà quindi un’ulteriore ed interessante opportunità: partecipare allo step successivo, un bando che finanzia fino al 50% le spese di miglioramento della propria dotazione fra cui vetrine, dehor ed elementi come sedie e tavolini per i bar. L’importo complessivo dei lavori è di circa 250 mila euro di cui, 50 mila a fondo perduto e 200 mila finanziati a tasso zero. Le vie saranno valorizzate e migliorate con pavimentazione in porfido, percorsi protetti per i pedoni, nuovi marciapiedi e arredo urbano, elementi di novità che miglioreranno l’estetica delle vie interessate a tutto vantaggio della sicurezza dei cittadini, della valorizzazione dei negozi e del mercato bisettimanale. “L’inizio dei lavori è previsto per la prossima primavera e il completamento dei lavori è previsto entro l’estate – afferma il primo cittadino – restituiremo così ai cittadini spazi pubblici migliorati e più vivibili: proprio come è avvenuto a seguito del rifacimento della piazza centrale che ha permesso la creazione di inediti spazi per la sosta per i pedoni e nuove condizioni per organizzare iniziative pubbliche come feste, eventi sportivi e naturalmente la riunificazione del mercato”. (2.2.16)

Nella foto via Prevignano, una delle vie del commercio interessate dai lavori.







Infolavori: opere in corso nel centro storico
NUOVO MARCIAPIEDE, STRADE E CONDOTTE ACQUEDOTTO

Sono iniziati negli ultimi giorni i lavori di rifacimento e del marciapiede di via Panza, nei pressi dello sportello di Banca Intesa – Sanpaolo. Due anni fa il marciapiede era stato danneggiato, ​si erano sollevate pietre e anche il porfido della strada ed o​ggi, a risarcimento ottenuto, il Comune ha intrapreso l’opera di rifacimento e miglioria che comporterà la posa di tavelle di porfido, conformi allo stile degli altri marciapiedi del centro storico. I lavori prevedono alcuni piccoli disagi per una settimana al massimo. Un altro cantiere sta interessando il rione San Siro, dalla cima della collina dell’oratorio Campanone, dove è situata la cisterna dell’acquedotto, fino all’imbocco di viale della Rimembranza, passando per via Ollearo. I lavori, per iniziativa del Consorzio Acquedotto prevedono il rinnovo delle condotte e il Comune ha in previsione di riasfaltare le strade interessate dai lavori entro i prossimi mesi. La circolazione subirà qualche modifica come descritto nelle ordinanze messe a punto dall’ufficio di polizia urbana.






In occasione della festa della Donna
INAUGURAZIONE NUOVA PIAZZETTA

PiazzettaDelfina Buzio detta "Finin"Un nuovo angolo del nucleo storico, per una settimana è al centro delle iniziative della cittadina. Una scommessa nata oltre dieci anni fa, quando, cessata l’ultima attività presente in un piccolo fabbricato nei pressi della chiesa della B. V. Assunta, ad alcuni sansalvatoresi venne l’idea di chiedere al Comune di acquistare l’area e demolito il fabbricato, riportare al vecchio splendore la chiesa. Lo spazio infatti, fino agli anni ’50 fu un orto e prima ancora terreno di pertinenza della chiesa. Dopo tanti anni e molte vicissitudini, il Comune è riuscito nell’intento: ha bonificato l’area (il tetto dell’edificio era in eternit), ha creato nuovi spazi per auto e moto e il cosiddetto “giardino dei ciliegi”, poiché sono stati piantumati, martedi scorso, nell’ambito della “Festa degli Alberi” ciliegi selvatici, piante che in primavera si colorano con i caratteristici fiori rosa. La festa è stata un’occasione per i bambini delle scuole d’infanzia di San Salvatore, la statale Ollearo e la paritaria S. Giuseppe, per trascorrere alcune ore di divertimento, osservando gli operai intenti nella messa a dimora delle piante e per riflettere sui doni della natura.
Trentatrè sono gli alberi piantati nel corso di questa quarta edizione della “Festa degli Alberi”, tanti quanti sono i bambini nati nel 2012 nella comunità sansalvatorese. Il sindaco Corrado Tagliabue, ha ricordato ai bambini di quattro anni che nel 2009 erano appena nati, il luogo dove si svolse la prima festa degli alberi, il belvedere, invitandoli ad andare a vedere di persona quelle piante, nate nel loro stesso anno per osservarne la crescita e lo sviluppo. Lungo la settimana la piazzetta sarà oggetto degli ultimi interventi da parte degli operai del Comune perché sabato 9, in occasione della Festa della Donna, per la prima volta, verrà dedicato uno spazio pubblico ad una donna. La sansalvatorese scelta da un gran numero di cittadini che hanno segnalato il nominativo attraverso un referendum indetto dal Comune è Delfina Buzio, detta “Finin”, che tanto si spese per i giovani della comunità. Delfina Buzio, sarta di professione, non ebbe figli, ma dedicò molto tempo a quelli degli altri; all’oratorio insegnò catechismo a tantissimi ragazzi, iniziando presumibilmente nel 1934 e terminando negli anni ’60. Un’animatrice, si direbbe oggi, che coinvolgeva i giovani del Campanone nel gioco e nella preghiera. La “Finin” morì il 10 marzo del 1973, quarant’anni fa. La piazzetta, che porterà il suo nome oggi la ricorda, proprio lei che da quella strada che porta all’oratorio, passò tante, tantissime volte.
Nella foto la targa dell'intitolazione e due momenti della Festa degli alberi di martedi.



Circa 300.000 euro per sicurezza e contenimento energetico
LAVORI ALLE SCUOLE MEDIE


Nuovi infissi nella Scuola MediaDa qualche settimana, sono iniziati i lavori all’edificio delle scuole medie finalizzati alla sostituzione di tutti gli infissi e all’abbattimento delle ultime barriere architettoniche esistenti.
Forte dell’incremento della popolazione scolastica, il Comune continua ad investire nella scuola media e grazie ad un cospicuo contributo regionale - oltre la metà dei circa 280.000 euro di importo - e ricorrendo a risorse proprie, ha dato il via ai lavori.
Le opere di miglioria e messa a norma termineranno entro settembre, giusto in tempo per accogliere i ragazzi, che nel frattempo aumenteranno perché, in netta controtendenza con il resto del territorio, dopo circa 25 anni, a San Salvatore verrà reintrodotta la sezione “C” nelle scuole medie.
“Un grande sforzo economico che si sta dimostrando premiante – afferma il sindaco Corrado Tagliabue - perché ogni spesa finalizzata alle scuole è un investimento per il futuro, per i nostri ragazzi e per le famiglie, che a San Salvatore trovano un’offerta scolastica-educativa moderna e completa”. Da alcuni anni, settembre è il mese delle inaugurazioni a San Salvatore: solo un anno fa, di questi tempi, si predisponeva l’avvio del servizio di asilo nido, aperto regolarmente dopo l’estate 2011 e in passato sono state inaugurate sale e laboratori presso gli edifici scolastici sansalvatoresi.
L’investimento per i serramenti esterni presso il palazzo delle scuole medie, oltre a migliorare le condizioni di sicurezza per gli alunni, permetterà il sensibile contenimento dei costi di riscaldamento, in linea con la politica di risparmio energetico intrapresa dal Comune di San Salvatore, da tempo impegnato in un percorso di maggiore efficienza, che lo ha portato ad avanzare la propria candidatura all’associazione italiana dei “Comuni Virtuosi”.

 

Con una parte dell’avanzo di amministrazione
Lavori al Parco Pineta e al Belvedere
 

Foto inaugurazione BelvederePassa in consiglio comunale il rendiconto di gestione 2010 con un avanzo di amministrazione di circa 90.000 euro. Lo vota la maggioranza e il sindaco, Corrado Tagliabue, nell’ultimo consiglio comunale della legislatura, annuncia gli investimenti che verranno effettuati nei prossimi giorni con una piccola parte della cifra a disposizione. “Con coerenza e determinazione abbiamo deciso di completare i lavori di rilancio nel Parco Pineta con due interventi importanti – afferma il primo cittadino - l’acquisto di una grande cucina da sistemare all’interno della struttura che ospita l’estate ragazzi e che è anche la nuova “area feste” e il piazzale in autobloccanti che completa in modo funzionale la struttura stessa. Avevamo preso l’impegno con la pro loco affinché la si acquistasse e siamo riusciti a farlo ben prima della prossima edizione di “Regionando”, che è a settembre”.

La soddisfazione del Sindaco è grande: con la cucina e il piazzale si completa un altro tassello del progetto di rilancio del Parco Pineta, per un utilizzo pratico e funzionale dell’area. Il piazzale sarà utile soprattutto per il centro estivo, per la sistemazione di tavoli, giochi e gazebi.

Oltre a questi due investimenti, utilizzando una piccola parte dell’avanzo di amministrazione, sono iniziati in questi giorni i lavori di rivestimento del muretto di via Boeri, un intervento utile a completare e riqualificare la strada, abbellendola e migliorando gli standard di sicurezza.

Intanto, nelle prossime settimane sono previsti i lavori di asfaltatura per la cifra di oltre 50.000 euro (stanziati in sede di bilancio preventivo 2011), in un importante tratto di carreggiata in frazione Fosseto, dalla cabina Enel fino all’inizio del rettilineo di Cascine Pozzi e per la prima volta verranno riasfaltate le traverse interne dell’abitato.

 

Nella foto del 2009, il momento dell'inaugurazione del Belvedere Giovanni Paolo II alla presenza di Mons. Vescovo Catella.



L’unico Comune che in Provincia ha ottenuto il contributo
PQU: 170 mila euro per i lavori in piazza


E' arrivato il contributo della Regione per la nuova piazza: 170.000 euroL’Assessorato al Commercio della Regione Piemonte ha comunicato l’elenco dei Comuni che hanno presentato i progetti relativi ai Programmi di Qualificazione Urbana. Gli interventi rientrano nelle misure per la valorizzazione del commercio urbano e per il sostegno delle aree a rischio di desertificazione commerciale. Fra questi comuni, unico della Provincia di Alessandria, c’è San Salvatore Monferrato.

Grande soddisfazione da parte del sindaco Corrado Tagliabue: “E’ una notizia che aspettavamo da tempo e che arriva giusto per Natale e per la grande inaugurazione di domenica 12 dicembre. E’ un successo di tutti ed è la dimostrazione del grande lavoro svolto dal 2006 perché, non dimentichiamolo, la piazza è uno dei provvedimenti, certamente di tutti il più evidente, realizzati in questi anni a favore della riqualificazione del centro commerciale naturale”.

I lavori di riqualificazione di Piazza Carmagnola hanno interessato il rinnovo del manto stradale (prima semplice asfalto, oggi porfido e pietra di luserna), le predisposizioni di legge che hanno consentito la riunificazione del mercato (pozzetti per la corrente elettrica, scarichi fognari ecc), i percorsi pedonali e l’abbattimento delle barriere architettoniche. Sono stati inoltre migliorati gli arredi per la fruizione della piazza da parte dei pedoni (panchine, fontanella, nuove fioriere) e aumentato il numero delle piante verdi. Per l’occasione è stata riorganizzata la disposizione dei posti auto e installata una nuova e funzionale illuminazione a raso. Il tutto per una spesa di circa 350.000 euro. Grazie al ribasso d’asta praticato dalla ditta Ediltorre che a giugno si è aggiudicata i lavori, è stato possibile lastricare a porfido un tratto di via Prevignano (una delle vie più frequentate, che dalla piazza conduce alla chiesa Parrocchiale).



Procede spedito il cantiere più importante degli ultimi anni
PIAZZA QUASI ULTIMATA


 

Rinasce il cuore di San SalvatoreE’ l’opera pubblica più importante degli ultimi decenni (contende il primato con il rifacimento del tetto del teatro Comunale, bonificato dall’eternit un anno fa) ed è anche la più veloce. La speditezza con la quale procedono i lavori ha portato ai primi risultati. Dal 14 settembre è stata riaperta alla circolazione delle auto in via Avalle, la via dove si affaccia il palazzo della Cassa di Risparmio di Alessandria. La riapertura consente di raggirare facilmente il cantiere, riallacciando la viabilità per chi proviene da Valenza e si reca in direzione di Casale. Il ripristino di questo accesso permette il transito nella via più importante di San Salvatore, la Provinciale via Panza. Anche il Comune ha riaperto l’ingresso principale. Da sabato è possibile accedere dal portone in piazza Carmagnola.
Ad oggi la pavimentazione è pressoché terminata e si attende il completamento della "maturazione" del porfido posato in questi ultimi giorni, al fine di riaprire il transito alle automobili (per i pedoni la piazza è sempre stata accessibile). Terminata la pavimentazione con porfido e pietra di luserna resta l’installazione degli arredi (panchine, fioriere) e i percorsi luminosi a terra.
Senza alcun aumento di costi, grazie al ribasso d’asta praticato dalla ditta Ediltorre che si è aggiudicata i lavori, è stato possibile aggiungere un ulteriore tratto di porfido in via Prevignano, terminato in questi giorni. La pavimentazione aggiuntiva conduce alla chiesa di S. Martino e nobilita l'accesso di via Prevignano. Il tratto era inizialmente escluso dal progetto ed è stato realizzato senza spese aggiuntive.
A chiusura dei lavori verrà riunificato il mercato del mercoledì e del sabato, da oltre 10 anni diviso su due piazze. Ciò lo si deve all’adeguamento normativo realizzato contestualmente ai lavori. Il progetto della piazza è l’opera principe del Programma di Qualificazione Urbana (PQU) di San Salvatore. Il dossier di candidatura ha consentito al nostro Comune di ottenere il secondo piazzamento nella graduatoria regionale. Il PQU prevede interventi materiali (adeguamento normativo e riqualificazione della piazza) e immateriali (provvedimenti, incentivi al commercio, nuovi regolamenti ecc) finalizzati alla rinascita del centro storico e per il rilancio delle attività commerciali. La sinergia fra commercio di sede fissa e commercio ambulante è uno dei principali obiettivi richiesti dalla Regione Piemonte.

Foto cantiere Piazza Carmagnola
 

Da lunedì 7 giugno, come da previsioni, il Comune ha aperto il cantiere per la riqualificazione e la messa a norma di piazza Carmagnola, il più importante spazio pubblico cittadino. Sono previsti 120 giorni di lavori per ridare a San Salvatore un luogo più bello e funzionale, adatto ad ospitare le attività commerciali (sinergie fra negozi e mercato bisettimanale), manifestazioni, parcheggio, transito, luogo di incontro con percorrenze sicure per pedoni, passeggini, anziani e portatori d’handicap.

- 350.000 euro il costo dell’opera, in parte in attesa di copertura con contributo regionale
- 4 gli anni dedicati dall’Amministrazione Comunale per preparare progetto e dossier PQU iniziato nel 2006
- 1 è il dossier di candidatura del PQU presentato in Regione con il progetto della piazza
- 2° è il piazzamento regionale ottenuto dal dossier di San Salvatore nella graduatoria PQU 2009
- 120 i giorni di cantiere che dovranno adeguare (non solo esteticamente) la piazza alle attuali esigenze della comunità sansalvatorese (l’ultima volta che la piazza fu oggetto di lavori così imponenti fu quando si passò dal ciottolato all’asfalto).

La nuova piazza potrà finalmente ospitare il nuovo mercato riunito, una richiesta della popolazione e dei negozianti, in linea con le disposizioni della Regione in materia di commercio. Il Sindaco Corrado Tagliabue afferma: “A volte si accusano gli enti pubblici di favorire la grande distribuzione contro il piccolo commercio. Da noi si vuole fare il contrario”.

Predisporre gli spazi per il nuovo grande mercato del mercoledi e del sabato comporta cospicui interventi di messa a norma, tutti previsti nel progetto attualmente in esecuzione.

Non si tratta solo di un semplice rifacimento estetico
Dietro c’è un enorme lavoro con i più moderni strumenti amministrativi come il PQU (quattro anni di lavoro) e una visione ampia di problemi da risolvere. Prima di arrivare all’approvazione del progetto definitivo, l’amministrazione e i progettisti hanno più volte incontrato in riunioni pubbliche i cittadini e i commercianti, ascoltando pareri ed esigenze, traducendoli in spunti progettuali.

Oltre all’impiego di materiali come porfido e pietra di luserna, vedrà un incremento del verde; qualche parcheggio sarà sacrificato a favore di percorsi pedonali, permettendo inoltre alle vetrine dei negozi di evitare il soffocamento dalle auto. I lavori impegneranno i mesi estivi e dovrebbero concludersi in 120 giorni, con il massimo rigore nell’ottimizzazione e rispetto dei tempi, in tutte le fasi. La ditta che ha vinto la gara per i lavori è la Ediltorre di San Salvatore.
Per venire incontro alle difficoltà, per quanto tecnicamente possibile, sarà consentito l’accesso pedonale e in parte il transito delle auto. Il cantiere comporterà sicuramente disagi, ma una visione a lungo termine dei problemi legati al commercio dei piccoli comuni rende l’opera estremamente importante e necessaria.


 

La Pineta volta pagina, con la costruzione della nuova struttura polifunzionale dedicata principalmente allo svolgimento delle attività estive, per lo storico parco sansalvatorese inizia una nuova era.
Infatti con questo nuovo edificio e con il futuro asilo nido, il parco sarà più frequentato, più valorizzato e più funzionale al sociale e alla socialità dei sansalvatoresi.
L’edificio polifunzionale illustrato in questa pagina consentirà ai tanti ragazzi che frequentano il centro estivo gestito dall’oratorio Campanone di trascorrere il tempo libero, in uno spazio nuovo, ben più ampio dell'attuale edificio della Colonia, che da diversi anni necessita di consistenti lavori di ristrutturazione, non ha servizi a sufficienza e richiede tendoni e tettoie a supporto per lo svolgimento delle attività.
Lo storico edificio “Padiglione Frascarolo” utilizzato fino ad oggi per l’estate ragazzi sarà profondamente ristrutturato, “promosso” e destinato principalmente ad asilo nido.
Per fare questo è stato eseguito un lungo lavoro di progettazione non solo dal punto di vista edilizio, ma soprattutto funzionale, attraverso il confronto e la partecipazione dei soggetti che usufruiranno delle strutture, tenendo conto della loro immaginazione, oltre che delle normative.
Sarà una struttura pratica e di facile manutenzione; presenterà un unico piano terra coperto con due zone, un grande spazio aperto collegato al parco e un blocco di servizio chiuso con wc, spogliatoi e una cucina che si rivelerà molto utile anche per manifestazioni e sagre.
“La Colonia è parte della storia di San Salvatore; nacque come centro estivo elioterapico ed è tutt’oggi frequentatissima e amata dai sansalvatoresi. Penso che un’Amministrazione attenta non possa fare a meno di impegnarsi a favore di questo nostro patrimonio e noi lo stiamo dimostrando concretamente – afferma il sindaco Corrado Tagliabue -. Io stesso ho svolto per anni attività di volontariato come animatore e sono felice che chi svolge oggi questa attività possa usufruire di servizi migliori e conformi alle esigenze dei ragazzi di oggi. Non dimentichiamo che il vecchio padiglione fu progettato molti anni fa per rispondere ai requisiti di un tempo. Naturalmente abbiamo coinvolto don Sandro che ha fornito consigli che si sono rivelati molto utili per il progetto”.

 

Riaperto il teatro Comunale
Nuovo foyer, nuovo tetto, nuove facciate

 

La sera di martedì 8 dicembre i sansalvatoresi sono rientrati nel loro teatro e oltre al compiacersi del fatto che con la riapertura al pubblico il tetto era stato completamente rinnovato con la rimozione dell’amianto che per una cinquantina d’anni aveva ricoperto l’edificio, hanno avuto modo di constatare la ritrovata bellezza del foyer del Comunale.
Unico spazio non “rimodernato” negli anni 60 del secolo scorso, l’ingresso del teatro, è stato riportato allo splendore di fine ‘800 con i colori alle pareti, i corpi illuminanti, gli elementi di arredo e gli infissi rigorosamente recuperati e valorizzati con estrema cura.
Nuovo colore anche alla facciata esterna che con l’illuminazione natalizia ha messo in evidenza l’architettura delle belle porte ad arco. Il Sindaco Corrado Tagliabue, nel ringraziare la Fondazione CRT per aver fornito un contributo per i lavori al tetto e il Lions Club di Valenza per aver sostenuto le spese di rinnovo del foyer, ha ricordato la grande importanza che una struttura come il teatro riveste per la comunità. E’ l’unico spazio di grandi dimensioni dove poter ospitare la popolazione per incontri, dibattiti, rassegne e presentazioni. Ha inoltre evidenziato la necessità di proseguire nelle opere che il teatro richiederà in futuro, come il retropalco e la galleria. “Il 2009 è stato un anno di intensi lavori, dove abbiamo consegnato alla cittadinanza opere importanti come il belvedere e dove siamo intervenuti con opere di manutenzione straordinaria. Ma quello che abbiamo fatto per il teatro è forse l’opera della quale andare maggiormente orgogliosi prima di tutto perché è stato rimosso l’eternit e poi perchè ha segnato la strada per nuovi interventi. Un lotto alla volta e sarà un gioiello utilizzabile al cento per cento”. La serata, dopo gli interventi del presidente del Lions Club Marco Bocca e del vicepresidente Carlo Barberis è proseguita con l’apprezzatissimo concerto del San Bartolomeo Gospel Choir di Vignale. Il travolgente sound dei coristi ha conquistato il pubblico sansalvatorese coronando una delle più belle ed emozionanti serate dell’anno.

 

OPERE PUBBLICHE: L’IMPEGNO CONTINUA
6 tetti rifatti in poco più di 3 anni

Manifesto Interventi realizzati su 6 tettiE’ questo un primo, parziale, bilancio dell’attività dell’Assessorato Lavori pubblici dall’estate 2006 ad oggi. Si è cominciato con il tetto dell’ingresso del camposanto e con la sostituzione di pluviali e canali, pochi mesi dopo con la copertura dell’edificio che ospita il circolo Combattenti e Reduci, collassata nel luglio 2006 e si è passati a quello del palazzetto dello sport. Se si conta quello della cappelletta sulla strada per Lu e si sommano le recenti opere del 2009 (smantellamento eternit al teatro comunale e palazzo scuole) si arriva a sei. Preoccupato l’Assessore Gherardo Desana per il rischio di dover intervenire anche sulle coperture di altri edifici (municipio, sede di ASL e poliambulatorio, casellari cimiteriali, ex mattatoio) da tempo in evidente stato di degrado.

PALAZZO CAVALLI
Fa parte degli interventi realizzati in questi anni sull’asse di via Cavalli. Inizialmente, grazie al contributo della Provincia di Alessandria (20 mila euro) era prevista unicamente la messa in sicurezza degli infissi (lavori di miglioria a favore del contenimento dei consumi energetici) e la una nuova facciata (a completamento del restauro del portale avvenuto nel 2008) per un importo di 47 mila euro. Ora i lavori termineranno con il rinnovo del tetto realizzato negli anni ‘80 del secolo scorso, oggi bisognoso di interventi e la sistemazione della facciata interna in cotto.

CIMITERO COMUNALE
Il bando di gara è stato pubblicato a fine luglio e l’apertura del cantiere è prevista per l’autunno. L’obiettivo è la costruzione di un nuovo casellario con 80 nuovi loculi e 30 ossarietti cinerari.

Foto inaugurazione Belvedere Papa Giovanni Paolo II e ponteggio Teatro ComunalePARCHEGGI DI VIA OLLEARO, DONATORI SANGUE, BELVEDERE
Dopo avere individuato una soluzione per la messa in sicurezza della parete del parcheggio di via Ollearo ed aver ottenuto un contributo regionale specifico, nei prossimi mesi verrà installata una barriera paramassi progettata e costruita su misura.
Nel mese di agosto è stato asfaltato per la prima volta il parcheggio di piazzetta Donatori Sangue. Al parcheggio-belvedere sono previsti lavori di completamento (piantumazione di alberi sul versante a monte e sistemazione del muretto).
 

 

 Grandi opere: primi risultati
Che belvedere!

Targa Belvedere intitolato a Papa Giovanni Paolo IIIn queste settimane è giunta presso il Comune una petizione di richiesta di intitolazione di una via a Papa Giovanni Paolo II con circa 400 firme.
Il sindaco Corrado Tagliabue ha scritto a ciascun firmatario informandolo della decisione dell’amministrazione comunale di dedicare al pontefice polacco il nuovo belvedere di prossima ultimazione. La nuova grande opera è situata nei pressi della chiesa di San Martino, ed è stata ricavata con la tecnica ecologica delle “terre armate” sui terreni che il Comune ha acquistato dalla parrocchia. E’ uno spazio nuovo che prima non esisteva; fino ad un anno fa vi era un piccolo orto e una ripida scarpata coperta da rovi e acacie che non permetteva di ammirare il bel panorama che oggi si apre alla vista dei passanti.
La scelta è stata ritenuta ottimale perché il belvedere qualifica la città e rappresenta un luogo accogliente, dal momento che, diviso in due ordini d’altezza, nella parte sottostante è il luogo ideale per piacevoli passeggiate e in quella sovrastante, trovandosi in prossimità della chiesa parrocchiale, ospita generoso le auto dei fedeli che partecipano alle funzioni religiose.
Per l’inaugurazione fissata per domenica 17 maggio al termine della funzione delle 11, è prevista la presenza di Sua Eccellenza Rev. Mons. Alceste Catella e di tutta la popolazione, in particolare i circa 400 firmatari invitati tramite lettera dal sindaco.
Il sindaco afferma che “La primavera 2009 porta a raccogliere i primi frutti delle grandi opere intraprese nella seconda metà dell’anno scorso. Fra pochi giorni saranno pronti e consegnati alla cittadinanza il belvedere, un’opera di cui si cominciò a parlare diversi anni fa e la nuova condotta dell’acquedotto in via Panza (a giorni saranno terminati i nuovi marciapiedi).
In questi giorni siamo impegnati anche nel cantiere di rifacimento tetto del teatro Comunale, nell’installazione dei pannelli solari del palazzetto dello sport, nei lavori di completamento di piazzetta Avis ed è ormai terminato il nuovo e utile marciapiede per il Santuario della Madonna del Pozzo. Ringrazio per la pazienza dei sansalvatoresi che in questi mesi hanno dovuto sopportare la presenza di cantieri nel centro storico, ma sono sicuro che i bei risultati ripagheranno tutti per i sacrifici subiti”.

Opere pubbliche
Nuovi marciapiedi al Santuario

Foto marciapiedi Santuario Madonna del PozzoContinua l'impegno per il rinnovo e la riqualificazione dei marciapiedi pedonali. Di recente sono stati ultimati nel pieno rispetto dei tempi previsti, gli importanti lavori di manutenzione ai due marciapiedi che da via Santuario conducono al cortile della struttura dedicata alla “Madonna del Pozzo”. L’opera, realizzata per onorare la visita pastorale del Vescovo nel ventesimo anno dalla creazione della casa di riposo gestita dall’ODA, consegna ai pellegrini due percorsi completamente rifatti nella pavimentazione e nelle strutture (cordoli) con il completamento di un elegante muretto in mattoni a vista e parapetti. Ai costi dell’opera ha partecipato economicamente l’ODA.
 


 Scarica i manifesti "San Salvatore cresce, costruiamola insieme." e "Via Panza, miglioramenti e sicurezza."