accessibile
Utilizzando il nostro sito web, si acconsente all'uso dei cookie anche di terze parti. Maggiori informazioni sui cookies.

Chiudi

Home > Tutto sul gemellaggio con Agerola

LA PAGINA DEDICATA AL GEMELLAGGIO

 

Un grande giorno di festa il 10 dicembre scorso

RE MAGI E AGEROLESI, BONTA' TIPICHE E LANTERNE VOLANTI

Grande successo per la festa degli agerolesi domenica 10 dicembre per la il sesto anno dalla ratifica del gemellaggio fra i due comuni. Fra le novità della festa, sicuramente il grande stand "Casa Agerola" uno spazio dove tutti hanno potuto assaggiare le specialità della cucina campana, agerolese in particolare e gustare i sapori, ma anche i sentimenti, come recitava lo slogan, di "una terra generosa". La festa, iniziata il giorno prima con la diretta radiofonica su RadioGold ha permesso di presentare il libro pubblicato con il Comune di Agerola "Il Diario dell'Amicizia" che nell'appuntamento in biblioteca ha visto gli scrittori dei racconti sansalvatoresi esibirsi nella lettura di alcuni passi. Il libro, disponibile nelle edicole sansalvatoresi, è il risultato di un lavoro di squadra fra gli staff delle due amministrazioni, un impegno che ha permesso la valorizzazione di storie, detti, proverbi e modi di dire delle due comunità.

La festa del 10 dicembre ha avuto molti momenti travolgenti come il flash mob organizzato da Ginnastica Valentia, le esibizioni itineranti della Banda Filarmonica di Occimiano e nel pomeriggio l'epertura del Presepe Vivente che con i quadri scenici organzzati dalle varie associazioni e coordinati dal "Giardino di Aurora" ha reso via Previgano una piccola Betlemme con i re Magi impersonati dai due dei migranti da poco giunti a San Salvatore, le volontarie del laboratorio missionario Mamma Margherita e la corale di San Martino, le donne della locanda impersonate dalle volontarie del gruppo ex allieve, gli osti del CAI e quelli della compagnia "Notte Magica". Grande partecipazione presso la capanna della natività con la Madonna e San Giuseppe e il piccolo Daniele che ha vestito i panni di Gesù bambino, accanto ai ragazzi dell'oratorio Campanone che nel "Forno di Betlemme" hanno cotto i biscotti da distribuire ai visitatori. Una grande emozione si è poi ripetuta alle 18, con il lancio delle lanterne volanti che ha sancito la chiusura della festa, che nonostante il freddo pungente non ha deluso i tantissimi visitatori che dal mattino hanno affollato la piazza e le vie limitrofe.






 

 

 

 

Un progetto per legare i due comuni nel tempo e nelle ore
LA MERIDIANA DEL GEMELLAGGIO

“Per gli amici è sempre l’ora”. E’ questa la frase che campeggia nella meridiana che verrà inaugurata sabato 10 dicembre e che sarà posizionata a San Salvatore Monferrato, sul muro di piazzetta Agerola, luogo che ricorda gli amici del Comune gemellato dal 2011. Il progetto della meridiana è un’idea che vuole legare ancora di più le due comunità, dal momento che anche ad Agerola verrà realizzata allo stesso modo una meridiana per segnare il tempo comune che scorre nei due luoghi, lontani geograficamente, ma vicini nell’amicizia. Il realizzatore della meridiana, Nico Palagano, presenterà il progetto presso la sala incontri di Palazzo Carmagnola, sabato alle 17,30 e racconterà i segreti che rendono misteriose ed affascinanti questi orologi murali millenari. Dopo l’incontro è previsto un aperitivo sotto gli archi del cortile del Palazzo.
6-12-2016

 

 

 

 

 A Torino allo stand del paese gemellato
CON GLI AMICI DI AGEROLA AL SALONE DEL GUSTO
 

Anche Luca Mascolo e i suoi produttori di eccellenze non potevano mancare al Salone del Gusto di Torino. Con i fiordilatte, il Provolone del Monaco (menzionato su Repubblica come una delle migliori cinque eccellenze di Terra Madre), le confetture di pere pennate e agrumi, Agerola ha stupito tutti organizzando uno degli stand più frequentati di tutti, con centinaia di visite ogni giorno.
 

 

 

 

 

 

 

Delegazione di sansalvatoresi ad Agerola
GEMELLAGGIO SEMPRE PIU' SALDO


Lo scorso 7 luglio è rientrata dalla breve visita presso il Comune gemellato di Agerola, la delegazione dei sansalvatoresi capitanata dal sindaco Corrado Tagliabue e dagli assessori Andrea Germonio, Carmen Acunto, dai consiglieri comunali Massimo Temporin e Martina Amisano. La visita ha coinciso con i festeggiamenti in onore di Maria Santissima delle Grazie presso la parrocchia di una delle frazioni di Agerola, Campora, dove il parroco don Giuseppe Milo ha evidenziato quanto le due parrocchie, quella sansalvatorese e quella agerolese, siano vicine, accomunate anche dallo stesso Santo, Martino.
Accolti dal calore e dall'affetto degli amici campani, la delegazione piemontese ha fatto visita al sindaco di Agerola Luca Mascolo portando in dono una splendida riproduzione dello stemma di Agerola e realizzato in filo di ferro e filo di rame dall'artigiano sansalvatorese Germano Ruggeri e il libro fotografico "San Salvatore nel '900" ricchissimo di immagini di famiglia di tanti sansalvatoresi e di tanti agerolesi, la testimonianza che la storia delle due comunità è legata da ricordi comuni e storie condivise. (LUGLIO 2015)



 

 

Delegazione per quattro giorni ad Agerola
VISITA AL COMUNE GEMELLATO

Tre anni dopo l’inaugurazione di piazza “San Salvatore Monferrato” la delegazione dei sansalvatoresi torna in veste ufficiale nella cittadina campana di Agerola, luogo natìo di moltissimi sansalvatoresi e per questo motivo, città gemellata dal 2011. Il gruppo monferrino formato in particolare dal sindaco Corrado Tagliabue, dagli assessori Carmen Acunto (di origini agerolesi) e Andrea Germonio, con alcuni consiglieri comunali e amici, si recherà nella cittadina a ridosso della costiera amalfitana per salutare la popolazione e gli amministratori, in primis il sindaco Luca Mascolo e per partecipare ai festeggiamenti in onore di Maria Santissima organizzati dalla parrocchia di Campora. La permanenza della delegazione presso il Comune si limiterà a pochi giorni, ma sarà ancora una volta l’occasione per condividere lo spirito di amicizia che ha lega le due comunità da molti anni. San Salvatore Monferrato e Agerola condividono molte “buone pratiche” a cominciare dall’istituzione della De.Co. sui prodotti “km zero” comunali e la presenza nell’associazione dei “Comuni Virtuosi”. Ogni anno, nel periodo natalizio, a San Salvatore viene organizzata una grande festa in onore degli agerolesi sparsi in tutta l’Italia. (3 luglio 2015)

 







Festa degli agerolesi - mercatino di Natale
UN GRANDE SUCCESSO


Festa agerolesiDue giorni di festa, di impegno, di scambi culturali, economici e sociali, due giorni nei quali San Salvatore è stata scenario di numerosi eventi, tutti riusciti, con centinaia di partecipanti e oltre mille visitatori al mercatino di domenica e tantissimi al belvedere per il lancio delle lanterne volanti. La due giorni con gli amici "gemelli" del Comune di Agerola ha avuto inzio al mattino di sabato, con l'accoglienza dei due pulman provenienti dalla cittadina dei monti lattari. Le scuole cittadine, coordinate dalla proloco Vivacittà erano intente ad addobbare l'albero di Natale della piazza, a distribuire bevande calde come segno di benvenuto, nel freddo mattino dell'Immacolata. Al pomeriggio, si è svolto l'incontro amichevole delle squadre di pallavolo dei due Comuni, il Volley Agerola e la PGS Arcobaleno. Un match all'insegna della sportività. L'incontro è stato vinto dalla squadra ospite, dalla lunga e blasonata tradizione sportiva. La giornata è proseguita nella sala consigliare del palazzo municipale, dove è stato presentato il consiglio comunale dei ragazzi di San Salvatore, presieduto dal giovane sindaco di III media, Mathis Falla. Il progetto principale a cui si dedicheranno i ragazzi sarà un impegnativo lavoro di ricerca fra cultura, storia e costumi dei due comuni. Nell'emiciclo sansalvatorese erano presenti anche i rappresentanti del consiglio dei ragazzi del Comune campano, recentemente rinnovato. Il primo cittadino di Agerola, Luca Mascolo, nel saluto, ha voluto ricordare i valori fondanti il gemellaggio e ha lodato l'idea di tenere vivo il legame fra le due comunità con progetti come questo. In seguito è avvenuto lo scambio dei regali, di fronte alla gremitissima platea dei sansalvatoresi e degli agerolesi. La giornata si è conclusa con il concerto di Sue Kyung Song, pianista americana, molto apprezzata da Ennio Morricone, si è esibita nella gremitissima cornice della chiesa di S. Martino. La giornata di domenica prevedeva mercatino natalizio con prodotti tipici campani, piemontesi, pregevoli manufatti artigianali, idee regalo e la trascinante allegria del gruppo folk agerolese. Nel corso del pomeriggio è stata assegnata la De. Co. alla pizza del Gemellaggio e alla sera, lo spettacolare lancio delle lanterne volanti nel cielo di San Salvatore. Il sindaco Corrado Tagliabue ha voluto ringraziare tutte le persone che hanno reso possibile l'organizzazione di queste due giornate, in particolare la comunità di Agerola che si è recata numerosissima a San Salvatore, la proloco e l'associazione commercianti, insieme ai volontari di tutte le realtà sansalvatoresi presenti al mercatino in piazza. Ha ringraziato il personale comunale per l'impegno organizzativo e i consiglieri comunali. Una festa, complessa, ben riuscita e molto partecipata.








Gemellaggio con Agerola
Una piazza intitolata a San Salvatore


I Sindaci Tagliabue e Mascolo ad AgerolaUn fine settimana all'insegna dell'amicizia quello che i sansalvatoresi hanno trascorso nel paese di Agerola, affacciato sulla costiera amalfitana. La nutrita delegazione monferrina, guidata dal sindaco Corrado Tagliabue (circa settanta persone, un pulman e alcune auto con consiglieri comunali, assessori, cittadini di San Salvatore, Castelletto e Valenza, con il presidente della proloco Fusco e dei commercianti Rota), hanno raggiunto il paese nella giornata di sabato e qui, accolti dal sindaco Luca Mascolo, hanno visitato il museo etnografico e la casa comunale dove le delegazioni si sono scambiati i doni.La Rosa del Monferrato
Fra gli omaggi consegnati dal sindaco Corrado Tagliabue, i biscotti con la forma della torre di San Salvatore e delle piante di rosa, qualità "Monferrato", una delle ultime creazioni di David Austin, il noto ibridatore inglese che ha dedicato al territorio monferrino una rosa dal colore del nostro vino. Il sindaco di Agerola ha immediatamente annunciato i fiori provenienti dal Piemonte sarebbero state adeguatamente valorizzate nella piazza intitolata a San Salvatore che il giorno successivo è stata inaugurata con tutti gli onori.
 

 







San Salvatore Monferrato - Agerola
UN’AMICIZIA CHE HA RADICI ANTICHE


Firma del gemellaggio

Il 2011 è stato l’anno dedicato al 150° dell’Unità d’Italia e in questo contesto ha rivestito particolare significato l’unione d’amicizia fra San Salvatore e Agerola, due comuni situati in due aree così lontane, il nord e il sud d’Italia.
In realtà i rapporti fra le due comunità iniziano nel 1949, quando il primo agerolese, Andrea Castellano, lasciò la Campania per recarsi in Piemonte in cerca di lavoro. Dopo di lui ne seguirono moltissimi ed oggi, nel mondo, la comunità di agerolesi più numerosa si è stabilita proprio all’ombra della Torre Paleologa di San Salvatore.
Il sindaco Corrado Tagliabue lo ha ricordato il giorno nel quale è stata intitolata la piazzetta di via don Drago: “L’Unità italiana, gli Agerolesi e i Sansalvatoresi l’hanno messa in pratica fattivamente. E’ per questo che è parso naturale intitolare questo spazio urbano non genericamente al Comune di Agerola, ma ai suoi cittadini”.
Anni e anni di relazioni, di scambi di carattere sociale, economico e culturale hanno trovano suggello in un gemellaggio che è nato per iniziativa del vulcanico sindaco di Agerola, Luca Mascolo; un’intuizione immediatamente accolta dall’Amministrazione sansalvatorese. I documenti di protocollo sono stati firmati ad Agerola (13 novembre 2011) e a San Salvatore (11 dicembre 2011), contornati da due grandi feste di piazza molto partecipate.
Sono convinto – ha detto il sindaco Corrado Tagliabue – che la firma del gemellaggio non sia un traguardo, bensì un nuovo inizio. Questo gemellaggio potrà significare molto anche in termini di scambi culturali, economici oltre che istituzionali”.
Per mantenere vivi i rapporti fra i due comuni, il Sindaco di San Salvatore Monferrato ha istituito un apposito comitato, che ha promosso una serie di iniziative, fra cui la creazione della “Pizza del Gemellaggio”, con ingredienti campani e piemontesi, il simbolo di un’integrazione che passa anche attraverso il buon cibo.

I MEMBRI DEL COMITATO DEL GEMELLAGGIO

Il Comune di San Salvatore, per mantenere vivo il rapporto fra i due Comuni nel corso del tempo ha istituito un Comitato allo scopo di gestire le relazioni; presieduto dal sindaco Corrado Tagliabue, è composto da membri del consiglio comunale, delle associazioni e dal parroco della parrocchia di S. Martino e Siro. I nomi dei membri sono: Rosanna Castellano, Carmen Acunto, Fusco Giovanni, Rosario Vanacore, Pierangelo Rota, Rita Pancot e don Sandro Luparia.


"Scarica il protocollo di Gemellaggio fra i due Comuni in formato pdf"



Festa del gemellaggio - Mercatino di QuanteFeste

GRANDE SUCCESSO PER LA FESTA DEL GEMELLAGGIO

Festa del gemellaggio e Mercatino QuanteFestePerfettamente riuscita la festa del gemellaggio con il Comune di Agerola (NA) abbinata al mercatino di Natale, svoltasi domenica 11 dicembre. Un numero record di visitatatori ha affollato il centro storico fin dalla prima mattina; il programma prevedeva l'intitolazione della piazzetta di via D. Drago ai "Cittadini di Agerola", la S. Messa del gemellaggio, arricchita dall'ottima esecuzione dei canti polifonici della corale di San Martino e in seguito dal brindisi dei sindaci con la popolazione. Al "cin cin" hanno partecipato i presidenti delle associazioni dei due comuni e gli oltre centocinquanta agerolesi provenienti dalla Campania e dalle regioni del nord Italia e della svizzera francese. La festa è proseguita con la proclamazione della pizza del gemellaggio con ingredienti agerolesi e sansalvatoresi realizzata da una delle pizzerie cittadine e con l'esibizione dei gruppi folcloristici "I cantastorie di Alpignano" e il "Gruppo folk Agerola". Nel pomeriggio via Panza si è accesa di festa con l'estensione del mercatino dei negozianti che hanno esposto prodotti e idee regalo, mentre zampognari, babbi natale e simpatici pony animavano le vie centrali. Alle 16 è stata assegnata la Denominazione Comunale (De.Co.) al pane monferrino per eccellenza, la "grissia", la pasta dura che a San Salvatore viene prodotta dal panificio Fratelli Giroldi in formati molto grandi dal giovane artigiano Marco Canepa, secondo una tradizione che si tramanda nel tempo. Un pane di ottima fattura, eccezionale nel profumo e nel sapore. La giornata è proseguita con le travolgenti esibizioni degli agerolesi in piazza e al teatro comunale, dove il cantante Lello Marino si è esibito prima del saluto finale dei due sindaci e della partenza dei pullman. "Abbiamo trascorso due giorni straordinari con agerolesi - ha dichiarato il sindaco Corrado Tagliabue - abbiamo legato e stretto un'amicizia che - ne siamo certi - crescerà in futuro. La gente di Agerola e quella di San Salvatore si sono unite in una festa di emozioni, una sarabanda di allegria e commozione. La partecipazione è stata eccezionale, ben superiore alle attese; Agerola ha risvegliato nella nostra città voglia di partecipazione e senso di appartenenza ad una grande comunità, perfezionando un'integrazione che mancava soltanto di un sigillo, quello che abbiamo messo in questi due giorni".





 

UNA PIAZZA DEDICATA AI CITTADINI DI AGEROLA

Foto inaugurazione Piazza dedicata ai cittadini di AgerolaIn occasione della festa del gemellaggio avvenuta a San Salvatore Monferrato l'11 dicembre 2011, il Comune di San Salvatore ha dedicato alla comunità agerolese la nuova piazzetta di via don Drago, uno spazio situato nel centro cittadino, ricavato di recente dalla demolizione di vecchi immobili. La cerimonia di svelamento della targa è stata dedicata a tutti gli agerolesi che hanno lasciato la loro terra natìa alla ricerca di lavoro e che a San Salvatore sono rappresentati in gran numero. La festa è stata allietata dalla presenza della Monferrina, in abiti tipici, dal Gruppo Folkloristico Agerola e onorata dalla presenza di un folto pubblico. A lato l'immagine della cerimonia e la targa con la frase di dedica.Targa dedicata ai citatdini di Agerola
























Le immagini della festa del gemellaggio sono nella pagina di facebook di San Salvatore in rete.
Clicca e visita la galleria di foto!

 







Collegati al sito del Comune di Agerola

Visita il sito della proloco di Agerola